Ritorna

Trucco 14: modificare l'ambiente e le regole del gioco per evitare i rischi di recidiva

Sapendo che un bambino si trova regolarmente in difficoltà se confrontato a una situazione precisa, conviene cambiare la regola, cambiare l'ambiente o proporre una strategia che eviterà il conflitto.
Se, per esempio, due allievi chiacchierano sempre insieme, li si avverte prima una volta, sperando che si conformino all'ingiunzione; in caso di recidiva, li si sgrida affinché correggano il loro comportamento; ma se il problema si ripete li si separa, perché non sembrano essere in grado di fermarsi da soli. Questo significa modificare l'ambiente per risolvere il problema una volta per tutte.
Con il bambino disattento, iperattivo o impulsivo, è utile passare rapidamente dalla prima all'ultima tappa, evitando così la sgridata che, nel suo caso, non servirebbe che a aumentare il suo sentimento di incompetenza. Dopo aver tentato con poco successo gli avvertimenti discreti, conviene trovare un'alternativa che non sia percepita come una punizione.
Ecco qualche pista:

  • Se un bambino litiga sempre a ricreazione con gli altri a causa dell'impulsività, chiedere al bidello di trovargli una responsabilità;
  • Se un bambino non riesce a smettere di muoversi, permettergli di uscire dalla classe regolarmente;
  • Se il bambino si disorganizza durante gli spostamenti con gli altri allievi, farlo uscire per ultimo, vicino al docente, e approfittare di questo momento intimo per discutere insieme a lui della giornata,…
  • Se il bambino è incapace di segnare correttamente i compiti da fare e le lezioni da imparare a casa perché è troppo eccitato all'uscita della scuola, prendere l'abitudine di fargli segnare i compiti a inizio giornata.
Centro ergoterapia pediatrica, Bellinzona

Centro Ergoterapia Pediatrica (CEP)

info@ergoterapiapediatrica.ch
www.ergoterapiapediatrica.ch

CEP Bellinzona

Via G. Nizzola 7
6500 Bellinzona

Tel. +41 91 825 24 42

CEP Acquarossa

Casa ai Portici
6716 Comprovasco

Tel. +41 91 871 12 17

Torna su